Atteggiamenti e risonanze nell’erogazione di servizi ad utenti disabili, familiari e operatori

Screenshot-2017-11-04_09.49.29Workshop di 8 ore teorico/esperienziale nell’ambito del ciclo “One for all professionale” organizzato dalla U.P. Università popolare del counselling ASPIC 

La condizione di disabilità coinvolge milioni di persone che ne sono direttamente interessate o coinvolte in qualità di familiari o operatori. Al di là delle visioni stereotipate che associano questa condizione alla immobilità e all’impossibilità, immergersi in questo mondo significa scoprire innumerevoli vite che tra slanci di generosità, speranze ed ambivalenze ricercano obiettivi di benessere in tutti gli ambiti della vita.

Obiettivi
La qualità dell’intervento tecnico nell’erogazione di servizi alle persone con disabilità è inscindibile dalla personalità e dal bagaglio culturale del professionista che conduce il percorso. Per tale motivo diventa indispensabile per chi si vuole confrontare con questa realtà, conoscerla più approfonditamente e, soprattutto, prendere contatto con i propri atteggiamenti e le proprie emozioni di fronte a tematiche quali la diversità, il limite fisico ed intellettivo, lo stigma sociale, la responsabilità della cura, il corpo ed altre. Ciò perché esse, nell’ambito della disabilità, acquisiscono una pregnanza emotiva che è bene imparare a conoscere, governare ed utilizzare al servizio degli altri.

Lelio Bizzarri
Psicologo-psicoterapeuta e counselor. Vive e lavora a Roma. Si è formato presso la facoltà di Psicologia dell’Università “La Sapienza” di Roma, la Scuola Superiore Europea di Counseling Professionale ASPIC e la Scuola di specializzazione quadriennale in Psicologia clinica di comunità e Psicoterapia umanistica integrata ASPIC. Svolge attività di prevenzione e trattamento dei vari disturbi in particolare ansia, depressione e disturbi del comportamento alimentare. In qualità di socio della Cooperativa ASPIC, si occupa anche dell’implementazione e conduzione di corsi di formazione e gruppi di mutuo-aiuto in convenzione con vari Enti Pubblici e del Terzo Settore.
Mail: bizzarrilelio@yahoo.it
Sito: http://bizzarrilelio.wordpress.com 

Destinatari
Il workshop è rivolto a professionisti che nell’ambito della salute mentale, del benessere psicosociale o delle scienze dell’educazione, forniscano servizi a utenti con disabilità fisica, sensoriale, intellettiva o psichiatrica e/o con familiari. Il laboratorio è altresì utile a chi coordina o supervisiona equipe di operatori che, a loro volta, forniscono prestazioni ad utenti con disabilità.

Articolazione del laboratorio
Il Workshop avrà luogo il 25 Gennaio 2018 – dalle 9.30 – 18.30
È strutturato in una sequenza di esercitazioni che hanno l’obiettivo di sollecitare l’introspezione dei partecipanti rispetto a varie tematiche attinenti la disabilità: discussione sugli atteggiamenti più diffusi, simulata di tre incontri di counseling e condivisione in gruppo di emozioni e risonanze. 
I contenuti teorici e relativi riferimenti bibliografici verranno forniti durante le fasi di commento delle esercitazioni svolte.

Costi di partecipazione
Ai fini della massima efficacia didattica, il corso è a numero chiuso ed i partecipanti vengono accettati in ordine di iscrizione. L’accettazione è subordinata alla presentazione della domanda di iscrizione.

Il costo è di Euro 90,00 (IVA inclusa) per i Soci ASPIC
Il costo è di Euro 115,00 (IVA inclusa) per i non Soci

Info e prenotazioni
Il workshop si svolgerà presso la Sede U.P. Aspic in Largo Luigi Antonelli, 8, 00145 Roma

– Per informazioni contattare lo 0654225229 o scrivere un’email a info@unicounselling.org
– Per iscriverti vai a questo LINK: selezionando dal menù a tendina scegli “Altro” e specifica “Counseling nella disabilità-25 Gennaio 2018”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *